Pastelli alla riscossa

Durante l’infanzia di un essere umano quante cose si perdono?

Zoolibri Release date:29-08-2020

Codice Isbn: 9788899556334

Target:

dai 4 anni

Recensione

Durante l’infanzia di un essere umano quante cose si perdono? Si, avete detto bene, moltissime.

Si comincia con i ciucci, che sistematicamente vengono risucchiati in un buco nero, facendo entrare questo articolo nella top ten del paniere dei consumi dell’Istat. Crescendo si passa ai giocattoli di piccole dimensioni, si arriva poi allo step successivo dei colori, specificatamente dei famigerati pastelli a cera ed infine si arriva all’ ultimo stadio dello smarrimento: I calzini.

Dante è un bambino che, come tutti i bambini, ama colorare. Ama colorare con i pastelli a cera, ovviamente. Ne parlavamo poche righe fa: i pastelli a cera accompagnano una bella porzione di infanzia da generazioni e generazioni, sono un articolo senza tempo, puoi trovare un pastello a cera indistintamente in una foto risalente a qualsiasi epoca.

Gli stessi pastelli, poi, puoi trovarli ovunque in casa, o, al contrario, puoi non rivederli mai più. Eh sì perché i pastelli, come i ciucci ed i calzini, svaniscono nel nulla. Anche quelli di Dante spariscono, però, loro non si rassegnano e si fanno sentire. Come? Scrivendo delle lettere al loro distratto proprietario.

Pagina dopo pagina scopriamo quindi dove sia finito il pastello fluo, quello verde pisello, quello marrone, quello fosforescente. Sappiamo che stanno bene, e questa è già una buona notizia, ma riusciranno a tornare a casa? Dante avrà capito che deve avere più cura delle sue cose ed avrà imparato a trattare meglio i suoi colori?

Drew Daywalt e Oliver Jeffers tornano ad esplorare il mondo segreto dei pastelli a cera dopo “Pastelli Ribelli”, ma se nel primo volume i pastelli, attraverso le loro lettere, mettevano in atto una vera e propria rivolta sindacale qui abbandonano le rivalse e ci raccontano come hanno voltato pagina dopo essere stati persi e dimenticati. I due autori lo fanno in modo divertente ed ironico rendendo “Pastelli alla riscossa” un piccolo gioiello di humour e poesia.

Un libro consigliato dai 4 anni in su che è senza dubbio un titolo (insieme al suo primo volume) da avere nella cameretta di distratti coloritori seriali, anche solo come monito a non perdere più nessuno di quegli indispensabili, piccoli, bastoncini colorati.



Simone Ruscino

Le recensioni di Librimanet




Scheda: